.
Annunci online

mistaisulblog [ riflessioni e osservazioni di un caso patologico;-) ]
 



"Fatti non foste a viver come bruti"
Dante

"Nel tempo dell'inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario"
G.Orwell

Berluscounter!

"La legge e' uguale per tutti, e io sono un po piu' uguale degli altri"
Silvio Berlusconi, durante il processo sme

"tutti gli animali sono uguali e i maiali sono più uguali di tutti"
George Orwell



"Da grandi poteri derivano grandi responsabilità"
Peter Parker
Invia anche tu la lettera al Presidente Ciampi!
segnala un sito pedofilo !!!
"Non esiste delitto, inganno, trucco, imbroglio e vizio che non vivano della loro segretezza. Portate alla luce del giorno questi segreti,descriveteli, rendeteli ridicoli agli occhi di tutti e prima o poi la pubblica opinione li getterà via. La sola divulgazione di per sé non è forse sufficiente, ma è l' unico mezzo senza il quale falliscono tutti gli altri".
Joseph Pulitzer


"Quando ero bambino, ragazzo, credevo in Dio. Adesso so"
Carl Gustav Jung

"La sabbia è oro per chi non sa"
Modena City Ramblers


"Uno stato che organizza un esercito diventa aguzzino di se stesso"
Josè Figueres

"il bello della guerra è che ogni capo degli assassini fa benedire le proprie bandiere e invoca solennemente Dio prima di dedicarsi a sterminare il prossimo"
Voltaire


"Guardo il Paese, leggo i giornali e penso: ecco qua che tutto si realizza poco a poco, pezzo a pezzo. Forse sì, dovrei avere i dirittid'autore. La giustizia, la tv, l'ordine pubblico. Ho scritto tutto trent'anni fa."
Licio Gelli, Repubblica,
28/09/2003

"Il potere corrompe, il potere assoluto corrompe assolutamente"
G.Orwell

"una sola isoletta (l'inghilterra) oggi tiene il mondo in catene. Se un'intera nazione di 300 milioni di abitanti si desse a uno sfruttamento economico di questo tipo, spoglierebbe il mondo come uno sciame di locuste"
Mohandas Ghandi, 1928

"Occhio per occhio lascia tutti ciechi"
Dr Martin Luher King

"tra tutte le cose vili che ci sono sulla Terra, Nessuna è vile come il denaro"
Antigone, Sofocle, 441 a.C.

"la speranza di diventare ricchi è una delle più diffuse cause di povertà"
Tacito

"Affermare che il sistema finanziario è impazzito è inesatto. La reale situazione supera questa descrizione, e sarebbe riduttivo credere che nessuno coinvolto in questo processo guardi a fondo in quello che stannofacendo e semplicemente scoppi a ridere dell'innata follia del processo"
Michael Rowbotham

"Le corporation al giorno d'oggi controllano le nostre vite: decidono cosa mangiamo, cosa vediamo,cosa indossiamo, dove lavoriamo e cosa facciamo.
Siamo inesorabilmente circondati dalla loro cultura, dalla loro iconografia e dalla loro ideologia. E, alla stregua della chiesa e della monarchia in epoche passate, si ergono infallibili e onnipotenti, autocelebrandosi attraverso edifici imponenti e raffiniati apparati simbolici.
Le corporation esercitano un'influenza sempre più estesa sulle decisioni delle autorità preposte alla loro vigilanza e controllano settori della società un tempo saldamente in mano pubblica."
Joel Bakan,
"the corporation"
Fandango editore

"Il fascismo dovrebbe essere definito più propriamente corporativismo, visto che rappresenta la fusione del potere statale e imprenditoriale"
Benito Mussolini.

"L'Italia sta marcendo in un benessere che è egoismo, stupidità, incultura, pettegolezzo, moralismo, coazione, conformismo: prestarsi in qualche modo a contribuire a questa marcescenza è, ora, il fascismo."
Pier Paolo Pasolini

"Ma coe fa la gente a guardare questi che tutto il giorno dicono stupidaggini?"
Silvio Berlusconi, proprietario di Mediaset, a proposito de Il grande fratello
13 ottobre2004

"Un po' di lavoro, un po' di consumo, un po' di famiglia, un po' di sesso, un po' di calcio, un po' di tv e la vita passa senza fare domande."
(Umberto Galimberti)

LIBRI CONSIGLIATI

La democrazia del grande fratello
NOAM CHOMSKY

Antimanuale di economia
BERNARD MARIS

Licenza Creative Commons
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.


14 dicembre 2005


E' morto... l'hanno ammazzato.



E' stato per 5 volte candidato al nobel per la pace, 4 al nobel per la letteratura, ora è solo un'altra tacca sulla corda del boia.

Ha passato 24 anni nel braccio della morte a lottare contro lo stato per sopravvivere, a lottare contro la violenza delle gang per risparmiare ad altri la sua sorte. E' stato il migliore e più alto esempio di redenzione, è stato un eroe per molti, ma era solo un altro bersaglio per il terminator di stato, il numero 1001, dall'istituzione della pena.
Oggi è morto da criminale per lo stato, ma rimarrà per sempre un'icona, un eroe nelle menti dei giovani che ha salvato. E nulla per quelli che non potrà più salvare.

"tieni giù le mani da caino,
sangue chiede sangue tu rispondi al suo richiamo,
predichi giustizia, poi razzoli nel crimine,
albitro venduto che decide della vita di un suo simile"

frankie hi nrg mc

Lo stato americano, la più falsa democrazia del mondo invoca la benedizione divina, poi compie il più grave crimine che dio punisce, uccide.
Quante volte ? Quante volte ancora? e per quale scusa poi?
"Deterrente", chiamano così questa indegna e meschina vendetta.

"Ma ancora non è nato il delinquente
che veda nella pena di morte un deterrente"

frankie hi nrg mc

E già decine sono gli innocenti caduti sotto la mannaia per via di errori giudiziari, tutti poveri, ovviamente, perchè anche i peggiori serial killer con l'aiuto di un buon avvocato riescono ad ottenere una pena diversa, il problema è per chi l'avvocato buono non può permetterselo.




permalink | inviato da il 14/12/2005 alle 8:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


8 dicembre 2005


in morte della democrazia

Qualche foto dai no-TAV bastonati a sangue freddo.






permalink | inviato da il 8/12/2005 alle 12:59 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa


8 dicembre 2005


Le religioni? da annientare!

Si parlava,io ed altri dell'ipotesi di una scomparsa delle religioni, delle "catastrofi" che sarebbero potute arrivare.

Non credo che si abbia da temere dalla scomparsa delle religioni.
Anzi, sono convinto che sia una NECESSITA' quella di cancellare le religioni dalla cultura umana, in un lunghissimo termine (per i prossimi secoli).
Le religioni sono nate ere addietro da falsificazioni spudorate per creare una struttura sociale oggi obsoleta e per farlo hanno usato la scusa di un "potere supremo" che le garantisse. Così l'ebraismo, così il cristianesimo, così l'islam.

Oggi possiamo determinare la struttura sociale anche senza queste strutture culturali, anche perchè la necessità odierna è quella di creare uno stato/società diverso da quello per cui tali religioni sono nate.

Le religioni proteggono il maschio proprietario e padre di famiglia, a cui va socialmente un potere secondo solo a quello del sacerdote e del regnante (che comunque opera per diritto divino).
Ma oggi che viviamo in società non solo paritarie, che quindi garantiscono lo stesso potere all'uomo e alla donna (cosa che le tre religioni di cui sopra negano con forza), ma che garantiscono la libertà di avere idee differenti e di fare quello che si desidera avendo come unico limite quello di non danneggiare il prossimo in nessun modo, è necessità che non si continuino a venerare divinità che impongono un'unica via comportamentale come valida e le altre da condannare all'inferno.

E allora l'utopia non deve più essere quella "del buon padre di famiglia casa, lavoro e chiesa" o "della buona casalinga casa e chiesa", ma deve essere piuttosto simile a quella del partito umanista:
"Gli umanisti sono internazionalisti, aspirano ad una nazione umana universale. Hanno una visione globale del mondo in cui vivono ma agiscono nel loro ambiente. Non desiderano un mondo uniforme bensì multiforme: multiforme per etnie, lingue e costumi; multiforme per paesi, regioni, località; multiforme per idee e aspirazioni; multiforme per credenze, dove abbiano posto l’ateismo e la religiosità; multiforme nel lavoro; multiforme nella creatività."




permalink | inviato da il 8/12/2005 alle 12:45 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


6 dicembre 2005


E il fondo dobbiamo guardarlo dal basso in alto...

Notizie che ti fan cadere le braccia, anche gli ultimi pietosi veli di menzogna cadono uno dopo l'altro senza che la gente reagisca, nel torpore più completo, nella più vergognosa apatia lasciamo che i potenti ci fottano senza mezzi termini e non reagiamo minimamente.
Perchè dico così?
Forse sono di cattivo umore perchè ho visto una notizia oltre ogni decenza: il vaticano ha VIETATO all'associazione Pax Christi di fare una marcia per la pace.
Indecente, "ama il prossimo tuo come te stesso, ma lascia ammazzare chi è un pò meno prossimo e taci", sarà questo il nuovo catechismo targato Ratzinger?

C'è poi da dire che mentre ancora resta al suo posto nel calendario Don Bosco Ratzinger chiude definitivamente le porte in faccia agli omosessuali. Fino ad oggi il "gusto" non veniva considerato, purchè il fratacchione fosse e rimanesse astinente, o meglio "continente" come da nomenclatura ecclesiastica doc, insomma non importa che ti piacerebbe basta che non lo fai e puoi fare il prete; adesso invece lo sforzo di un prete gay "a vivere nella continenza" non basta ad evitare "conseguenze negative" tra cui "incompiutezza" e "immaturità sessuale"che spingono ad atteggiamenti "narcisistici" e rendono il sacerdote "destabilizzante per la società".
Un autentico atto di razzismo sessuale.
I difensori dei diritti? che fanno?

Una mossa geniale, dico davvero, Rinnegano i Pacs. Ma mettono nel programma "una soluzione legislativa alle unioni civili, alle cosiddette coppie di fatto". Che cambia? il nome, basta. Scappano con la coda tra le gambe dal "potente" papa, ma salvano capra e cavoli.
A tirar fuori le palle ci deve pensare una svizzera, Monika Spring che, pur essendo iscritta (ancora per poco si teme) ad un partito cristianofilo, da dell'imbecille al Ratzy e definisce la chiesa "la più grande organizzazione omosessuale del mondo".

A nord piovono manganellate in val di susa.
L'ansa presenta la cosa in maniera "soft" parlando di "una decina di manifestanti soccorsi dal 118", che però non fa lo stesso effetto che pensare che la polizia ha preso a calci nelle costole una vecchietta di 50 anni, una bella leccatina da parte dell'ansa verso il governo insomma...

Per fortuna c'è una notizia che mi salva la mattinata: Rita Borsellino wins!
Andrà a lei la candidatura in sicilia, grazie ad una MOSTRUOSA vittoria sull'ex DC, ex Forzista Latteri (66% a lei 33% a lui). Una piccola vittoria per la società civile.

Giornataccia!




permalink | inviato da il 6/12/2005 alle 9:38 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


1 dicembre 2005






permalink | inviato da il 1/12/2005 alle 14:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia     novembre   <<  1 | 2  >>