Blog: http://mistaisulblog.ilcannocchiale.it

WTO vs Democrazia: il WTO colpisce ancora

Il WTO ha stabilito la fine delle sovvenzioni agricole in Europa e USA entro il 2013.
Qualche governo democratico ne ha anche solo parlato ai propri cittadini?
Qualche partito democratico aveva questo punto nel suo programma?
Qualcuno dei democratici governi ha pensato che a decidere le sorti del mondo forse non dovrebbero essere un centinaio di persone sconosciute a tutti e riunite in gran segreto, lontano da occhi e orecchie indiscrete?
Ancora una volta il WTO vince sulla democrazia.

E quelli che hanno perso siamo noi.

Quanto al merito, cioè alla decisione in sè, viene in fine applicato il liberismo anche al mercato "occidentale", e non soltanto a senso unico, comè stato fin ora, cosa che aveva sempre posto in una situazione di svantaggio i paesi poveri.
Dal 2013 saremo in concorrenza allo stesso livello dal punto di vista statale, certo, noi abbiamo i trattori, i diserbanti, le serre e loro no, ma la libera concorrenza farà tutti contenti.

Il dogma economico liberista:
" E una mano invisibile guiderà verso la felicità, verso un mondo in cui i disoccupati trovano lavoro, il lavoro i disoccupati, i venditori di caramelle i mangiatori di caramelle..." Adam Smith... 300 e passa anni fa. Ma da allora nulla di nuovo.

Pubblicato il 18/12/2005 alle 12.37 nella rubrica Corporations.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web